Riso di Sibari

Cibi tipici Calabresi

Riso di Sibari

Il riso di Sibari, fa parte dei cibi tipici Calabresi, di alta qualità, in cottura mantiene tutte le proprietà organolettiche.

Non tutti sanno...che a Sibari si coltiva il riso.

Il Miglior

Riso Calabrese

SIBARI

La più grande delle colonie della Magna Grecia era Sybaris. Sulle rive del Mare Ionio sorgeva Sybaris che raggiunse il suo massimo splendore tra il 700 e il 450 A.C dedita al commercio e all’agricoltura. Dagli studi è risultato che il riso sia stato importato da Alessandro Magno dapprima in Sicilia e poi in Calabria per poi arrivare nella Pianura Padana. La conformazione paludosa del terreno ha garantito l'adattamento di questo cereale nell'areale sibarita. Il riso tornò a essere coltivato nella zona di Sibari nella seconda metà del 1800 per poi essere nuovamente abbandonato per via degli alti costi di manodopera e della mancanza di meccanizzazione adeguata.

 
Nei primi anni ’60 il riso si riaffaccia nella Piana di Sibari per l’intraprendenza di alcuni imprenditori, divenendo punto di riferimento e coltivazione primaria per tutti quei terreni considerati non di prima qualità, vista l’origine salmastra degli stessi. Per l’areale “insolito” in cui si produce e per le caratteristiche uniche del prodotto, il riso della Piana di Sibari è conosciuto e apprezzato in tutta Italia e in Europa.

LA FAMIGLIA PERCIACCANTE

Le prime testimonianze dell'attività agricola della famiglia Perciaccante, risalgono attorno al 1850 con il capostipite Giovanbattista Perciaccante il quale diede vita alla prima attività agricola. Insieme ai suoi cinque figli coltivava un centinaio di ettari che, nell’arco dei successivi vent’anni, si ampliarono grazie ad acquisizioni fino a raggiungere il migliaio di ettari, poi divisi fra i vari figli e nipoti. Alcuni erano terreni di qualità, ancora oggi dedicati a coltivazioni arboree intensive come gli agrumeti, altri avevano origini salmastre, di scarsissimo pregio, dove si producevano esigue quantità di orzo e avena e pascoli di non eccelsa qualità.

 
Pietro, capostipite del ramo che oggi gestisce Masseria Fornara e uno dei cinque figli di Giovanbattista, diede come indirizzo produttivo l’allevamento di bovini e cavalli. A Pietro succedono i figli Eugenio e Francesco, i quali mantengono immutato l’indirizzo produttivo dell’azienda che sarà cambiato con l’avvento di Pietro negli anni ’70. In questi anni inizia la coltivazione di pesche, agrumi, olive e riso. Dopo i primi anni di coltivazione di riso da seme nel 2006 si è arrivati alla svolta di lavorare e commercializzare con il proprio marchio il prodotto Masseria Fornara.
 

LA COLTIVAZIONE E LA RACCOLTA DEL RISO

i sistemi utilizzati dall'azienda agricola Masseria Fornara sono quelli della tradizione: il riso viene coltivato in sommersione, germina in acqua, ove rimane sino alla trebbiatura. La durata del ciclo produttivo è di 135 giorni, molto più breve rispetto alle risaie settentrionali, tutto per merito dell'assolazione maggiore della Piana di Sibari.

All'inizio occorreva una quantità d'acqua maggiore, per via del livello non omogeneo delle vasche, ma grazie al progredire della meccanizzazione con strumenti quali la livella laser è stato possibile perfezionare il livellamento, passando dai 25/30cm ai 7/10, risparmiando considerevolmente le risorse.

L'ambiente faunistico offerto dalla risaia è straordinario: cicogne, aironi, cavalieri d'Italia e molte altre specie hanno fatto ritorno nella Piana di Sibari grazie alla coltivazione del riso.

I sistemi utilizzati dall'azienda agricola Masseria Fornara sono quelli della tradizione: il riso viene coltivato in sommersione, germina in acqua, ove rimane sino alla trebbiatura. La durata del ciclo produttivo è di 135 giorni, molto più breve rispetto alle risaie settentrionali, tutto per merito dell'esposizione prolungata del sole sulla Piana di Sibari.

All'inizio occorreva una quantità d'acqua maggiore, per via del livello non omogeneo delle vasche, ma grazie al progredire della meccanizzazione con strumenti quali la livella laser è stato possibile perfezionare il livellamento, passando dai 25/30cm ai 7/10, risparmiando considerevolmente le risorse.

L'ambiente faunistico offerto dalla risaia è straordinario: cicogne, aironi, cavalieri d'Italia e molte altre specie hanno fatto ritorno nella Piana di Sibari grazie alla coltivazione del riso.

LE VARIETA'

Carnaroli:

Grazie al clima favorevole della pianura di sibari, il riso carnaroli è la varietà che più si presta alla produzione in questa particolare zona, essendo una varietà da taglio non troppo alto.

grazie al maggiore irraggiamento solare, si ottiene una raccolta anticipata di ben 15 giorni, rispetto a quella possibile nelle risaie del Nord Italia.

Il connubio clima e vicinanza al Mare da a questa varietà una premiabilità che va al di le delle tecniche produttive;

Arborio

Questa Varietà di riso dal chicco grande e corposo, si presta alle più raffinate preparazioni, Il riso Arborio è adatto ai risotti e si presta a tutti i tipi di condimento;

Aromatico

Il riso Aromatico si presenta con chicchi lunghi e cristallini, idoneo per insalate, contorni e piatti freddi, tempo di cottura 14/16 minuti, dal profumo delicato di granturco tostato che si sprigiona durante la cottura;

Originario

Il riso Originario si distingue per la forma del chicco, piccolo e tondo, dal caratteristico colore cristallini, è sapido e corposo, così da essere considerato il riso per la preparazione di dolci, minestre, arancini, sushi e molto altro: un prodotto idoneo per le ricette più varie!

Integrale

Il riso integrale ha chicchi dal colore ambrato, un gusto delicato e deciso: questo lo rende speciale per tutte le preparazioni, specialmente i risotti.

tempi di cottura dai 18/20 minuti, si consiglia di metterlo a bagno almeno per 3 ore;

Nerone

Il riso Nerone ha un colore di ebano e intensi sapori in cottura. È adatto a tutte le preparazioni e, sopratutto, è ottimo associato a piatti a base di pesce.

Si trova in confezione da 500g, tempo di cottura 18/20 minuti, si consiglia metterlo a bagno per 3 ore;

Riso di Sibari punti vendita

Riso Sibari

da noi lo puoi acquistare presso il Negozio fisico: Le Fresie di Rugiano Tommaso  In Via Paolino chidichimo, 10 - 87011 Cassano allo Ionio (CS)
o On line e riceverlo tranquillamente a casa 

LeFresieConserve.it utilizza i cookie per offrirti la miglior esperienza di navigazione possibile. Leggi la Cookie Policy

Accedi

Megamenu

La mia lista dei desideri0

Il tuo carrello

Non ci sono articoli nel tuo carrello